Sembra un paesaggio giapponese e invece è Montalcino

Quiete in val d'Orcia Andrea Rabissi

Sembra un paesaggio giapponese e invece è Montalcino

Andrea Rabissi vince il premio Casato Prime Donne 2013 mostrandoci le colline del Brunello con un tocco esotico come fossero profili dipinti nella nebbia

Quiete in val d'Orcia Andrea Rabissi

Quiete in val d'Orcia Andrea Rabissi

La miglior immagine dei territori dei vini Brunello e Orcia è di Andrea Rabissi, pubblicata nel sito del Comune di Montalcino. Qui il vincitore del Premio fotografico Casato Prime Donne 2013 ha inserito una spettacolare galleria di immagini che funzionano da biglietto di invito, o meglio di calamita, per la terra del Brunello.
La fotografia vincitrice ritrae le colline di Montalcino che spuntano dalla nebbia ai primi raggi del sole. Il richiamo alla pittura giapponese è evidente, nella scelta del monocromo e nell’effetto “siluette” delle colline e degli alberi, ma il tocco esotico non fa che arricchire di suggestioni un paesaggio assolutamente e meravigliosamente toscano.
Andrea Rabissi è il capo della Polizia Municipale di Montalcino, un foto amatore dunque, non un professionista. Ma sono il suo amore e la sua profonda conoscenza del territorio dove vive e lavora a fare la differenza, consentendogli di realizzare immagini che appassionano chi le guarda. E’ questo che lo ha portato alla vittoria davanti a una giuria di tutto il mondo che ha scelto la sua immagine via web votandola fra le 5 immagini finaliste, tutte bellissime.
La fotografia di Andrea Rabissi sarà esposta in modo permanente nella “Sala Ilda Bartoloni” del Casato Prime Donne a Montalcino, insieme a quelle dei vincitori delle precedenti edizioni, fra cui compare un altro suo scatto del 2006.