Amazon e la vendita del vino in USA

Amazon-e-il-vino-non-vende-solo-bottiglie

Amazon e la vendita del vino in USA

Amazon il colosso della vendita on line si butta sul vino, apre negozi (apparentemente invisibili) e enormi magazzini che consegnano a casa fino a mezzanotte

Amazon-e-il-vino-non-vende-solo-bottiglie

Amazon-e-il-vino-non-vende-solo-bottiglie

Di Donatella Cinelli Colombini

Per la verità Amazon è nel business del vino dal 2012 quando ha iniziato a vendere bottiglie on line. Poi ha aperto enoteche vere e proprie che consegnano il vino a casa fino a mezzanotte ma nel 2017 ha fatto un vero salto in avanti con l’acquisto della catena di alimentari Whole Foods quasi nazionale perché questo gli consente di vendere al dettaglio in 42 stati USA. Non che la cosa sia semplice: trasformare Whole Foods in una catena di rivendite di alcolici con acqusiti on line e consegna a domicilio cozza con le norme anti trust che negli Stati Uniti impediscono di unire nella stessa attività distribuzione e vendita al pubblico. Un garbuglio legale solo in parte risolto.

L’INVISIBILE NEGOZIO E  IL GRANDE MAGAZZINO PER LA VENDITA DEL VINO DI AMAZON A LOS ANGELES

Amazon-e-il-vino-vendita-on-line

Amazon-e-il-vino-vendita-on-line

Le cose poco strane sono più di una. W. Blake Gray di Wine-Searcher ha provato a entrare nella nuova rivendita di vini Amazon a Los Angeles ma non ci è riuscito per cui, nonostante la legge della California imponga l’apertura al pubblico alle ditte per la metà del tempo in cui fanno consegna a domicilio, apparentemente l’apertura al pubblico manca del tutto. Si tratta di un “negozio segreto” che praticamente non esiste, l’unica cosa reale è il magazzino dei vini da consegnare a casa oppure da ritirare sul posto ma sempre comprando on line. Quali sono le sanzioni per aver violato la legge? Fanno ridere: una multa che varia da 750 a 3000 dollari e una sospensione della licenza di 15 giorni. Non credo che il gigante Amazon si intimorisca per simili minacce.

LA FORZA DI AMAZON E LE LEGGI SUL COMMERCIO DEL VINO IN CALIFORNIA

Il portavoce di Amazon spiega che il “negozio” a cui fa riferimento la licenza dello Stato della California << è semplicemente un requisito linguistico semantico come parte del processo di concessione delle licenze>> per cui va benissimo un magazzino che consegna la merce visibili on line.
Sarà pure vero ma almeno un piccolo sforzo per creare un luogo di cultura del vino dove i wine lovers possano assaggiare, confrontare e essere consigliati da personale competente … Amazon poteva farlo invece di concentrarsi sul business lasciando a noi piccoli il compito di creare l’affezione per vigneti e bottiglie.

AMAZON UNA ENORME IMPRESA MULTINAZIONALE CHE CAMBIA LE LOGICHE DEL COMMERCIO

Amazon ha un fatturato di 232 miliardi di Dollari l’anno. Sta investendo sull’intelligenza artificiale per sostituire gli esseri umani nella persuasione vocale dell’acquisto e pare una macchina inarrestabile in grado di crescere anche zigzagando fra le leggi, compresa quella più grande e importante dell’antitrust.
Dobbiamo preoccuparci noi del vino? Forse no, il vino è un bene reale che va assaggiato, gustato, abbinato, capito. Il vino è ben diverso dai libri che possono essere letti on line, dalla musica che può essere scaricata, oppure dal turismo che rischia di essere intermediato da pochi grandi player fra cui Amazon.
Tuttavia non va dimenticato quello che è successo con la moda: il cliente va nel negozio, prova i vestiti di marca e sceglie la sua taglia poi torna a casa e ordina lo stesso capo su Amazon risparmiando un sacco di soldi. E’ un’abitudine talmente diffusa che a Firenze alcune griffe importanti chiedono un compenso per far provare le scarpe o i vestiti. Non vorrei che succedesse lo stesso con il vino! Speriamo di no…. Povere enoteche!

wine-destination

wine-destination
                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi