Bambini e Millennials cambiano i consumi nel vino

Millennials

Bambini e Millennials cambiano i consumi nel vino

I bambini spingono i genitori verso scelte ambientaliste, i Millennials disertano i supermercati e le grandi marche e lo shopping del vino torna in cantina 

Millennials

Millennials

Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini
A 3 anni il bambino fa le prime richieste, a 4 riesce a farsi comprare quello che vuole. In un’epoca di crisi economica la capacità dei piccoli di influenzare le scelte dei genitori arretra di fronte al bisogno di risparmiare. Tuttavia sono proprio i giovani che spingono le famiglie verso scelte ambientaliste, come il km 0 e questo finisce per influenzare anche gli acquisti del vino. Ma la vera svolta riguarda i Millennials. Uno studio di Jefferies e Alix Partners ha rivelato che la generazione nata dopo il 1980, adotta uno stile di consumo diverso dalle precedenti. Insomma dopo decenni di spesa al supermercato e predominio delle marche si cambia strada. Maggiore attenzione all’ambiente e alla salute, uso continuo del web e acquisti in campagna o al negozio bio che vende solo alimenti fatti in zona. La grande marca è presa in considerazione solo quando c’è una promozione oppure la ricarica del telefonino.
Chi pensa che tutto questo sia un fenomeno circoscritto agli stati Uniti, sbaglia. Come ha giustamente sottolineato Anna

Donatella Cinelli Colombini  cantina storica

Donatella Cinelli Colombini vendita diretta Fattoria del Colle

Muzio nel suo articolo per “Mark up” di aprile. Basta leggere il programma del Movimento 5 stelle per trovare lo stesso impasto di km zero, biologico e web. Una conferma arriva dai dati sul mercato degli alimenti eco compatibili che crescono su tutti i canali comprese mense scolastiche, gruppi d’acquisto e soprattutto supermercati che restano il luogo di maggiore approvvigionamento.
Pare dunque al tramonto l’epoca dei grandi brand globali e della pubblicità come strumento di persuasione. Forse il futuro è davvero nel <<buono, pulito e giusto>> come da anni dicono Carlo Petrini e lo Slow Food.

Ma quali sono i risvolti di questo cambiamento per il vino? Qualcosa è già visibile nei dati a disposizione: un terzo degli italiani compra vino direttamente dai produttori. Il 44% dei casi si tratta ancora di sfuso ma quasi altrettanto alta è la percentuale di chi acquista bottiglie. La cosa più interessante sono le motivazioni: la convenienza non è al primo posto. Prevale la qualità che in rapporto al prezzo è decisamente favorevole in cantina, è importantissima anche la garanzia derivante dal conoscere il luogo e il produttore. Alla fine i business sono di tutto rispetto: secondo Mediobanca la vendita diretta oscilla fra il 7,8 e il 10,9% del giro d’affari delle cantine aperte al pubblico e nella percentuale più alta riguarda le aziende che vendono vini più cari.

Monferrato vendita diretta in cantina

Monferrato vendita diretta in cantina

Anche i numeri delle cantine con vendita diretta sono impressionanti: 21.000 in Italia, un vero boom. Ecco che anche da questi dati emerge la tendenza alla filiera corta, alla riscoperta del piccolo produttore d’eccellenza in alternativa al grande nume …. Insomma il mondo sta cambiando anche fra i filari e fra le botti, ci sono opportunità nuove per chi rispetta l’ambiente, organizza il punto vendita e sa usare il web … ma cavalcare l’onda non sarà così semplice!

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation
                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi