Curiamoci con il cibo e facciamolo con piacere

spezie2

Curiamoci con il cibo e facciamolo con piacere

Curcuma, pepe nero, peperoncino, cannella, cumino … nelle spezie virtù sorprendenti che vanno da quelle calmanti a quelle eccitanti anche sessuali

spezie2

spezie2

Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini

Nel passato remoto le spezie erano l’unico rimedio disponibile contro le malattie. Monaci e speziali le usavano con maestria, poi il loro utilizzo ha assunto un carattere stregonesco e i dubbi sulla loro efficacia hanno sostituito la fiducia. Invece cinesi e indiani continuano a usarle abbondantemente e con risultati, spesso sorprendenti.

Farmacia del 1600

Farmacia del 1600

Vale dunque la pena di sapere quali effetti hanno sul nostro corpo le spezie che, anche inavvertitamente, mettiamo nel cibo o nelle bevande. Del resto senza spezie i cibi non avrebbero fascino e piacevolezza di sapore.

  • La curcuma è la regina delle spezie curative con 50 virtù terapeutiche. E’ un ottimo anti infiammatorio. In India aggiunta di latte e burro è usata come rimedio alla tosse. Da noi in versione spray è nei decongestionanti nasali. Le sue proprietà antiinfiammatorie, antiossidanti e anti stress ne fanno uno scudo anche contro il cancro. 
  • Il cumino previene il cancro e cura il diabete e l’osteoporosi grazie ai fitoestrogeni di cui è ricco. 
  • Il pepe nero nel passato era più costoso dell’oro grazie alle sue preziose virtù: serve per stitichezza, diarrea, carie, eritemi solari, artrite, catarro, digestione … è afrodisiaco. Tutto questo grazie alla peperina che contiene. 
  • Tra gli afrodisiaci, i semi di fieno Greco sono imbattibili. Aiutano anche ad aumentare la massa muscolare e il seno. 
  • Il rosmarino aiuta la memoria
  • Il peperoncino, è un antibatterico e un antiossidante con numerosissime virtù fra cui quelle afrodisiache 
    curcuma

    curcuma

  • Lo zenzero calma la nausea 
  • La noce moscata fa calare la pressione
  • La cannella cassia abbassa la glicemia ed ha un effetto simile all’insulina. I malati di diabete dovrebbero tenerla d’occhio
  • Il finocchio combatte i dolori mestruali e i gonfiori addominali. 
  • I semi di sesamo migliorano il sonno e curano la gengivite
  • Il timo calma la tosse
  • Il basilico combatte l’insonnia. Ancora in India il basilico santo – erga tulsi- viene usato per un infuso con lo zenzero e usato per il raffreddore
  • Il chiodo di garofano è contro i dolori articolari
  • L’aglio riduce il colesterolo
  • Il ribes nero è un toccasana per l’influenza, contiene vitamina C e può diventare un succo delizioso
  • La liquirizia calma la tosse. In Olanda e in Germania la aggiungono di zucchero e cloruro di ammonio; ha un gusto leggermente salato. La chiamano salmiakki 
  • Cipolla l’acqua di cottura cura la tosse
  • La maggiorana è un tocca sana per la colite e cura la tosse e la tensione
  • La melissa sedativo, antiinfiammatorio e antidepressivo
  • La menta analgesica, tonificante blocca il vomito. 
  • Lavanda antisettico da usare per le “fumenti” che liberano la vie respiratorie
    CHIODI-GAROFANO

    CHIODI-GAROFANO

  • Il coriandolo usato dalla medicina cinese da 9.000 anni cura problemi dell’apparato digerente come pesantezza di stomaco, gas intestinali e stitichezza. E’ un ottimo diuretico e permette di eliminare i metalli pesanti dall’organismo.
  • Il Cardamomo verde o nero ( quest’ultimo più piacevole di sapore) ha virtù antiinfiammatorie e antispastiche, fluidifica il sangue e riduce il rischio di trombosi. Inoltre pulisce l’alito.
wine-destination

wine-destination
                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi