La prima Donna del vino cinese

Judy Leissner

La prima Donna del vino cinese

Si chiama Jody Leissn ha 33 anni e, come tutto in Cina, anche il suo vigneto è enorme,  671 ettari. E’ talmente graziosa che sembra un’attrice, pare anche più giovane della sua età. Invece è una manager coi fiocchi

di Donatella Cinelli Colombini

Judy Leissner

Judy Leissner

Dopo una laurea in psicologia all’Università del Michigan (USA) è diventata CEO di Grace Vineyard a Shanxi,  un’azienda vinicola creata dal padre dove esistevano già  150 ettari di vigneti. Velocemente Jody, che sembra aver ereditato anche il talento imprenditoriale del genitore, ha ampliato la produzione in quantità e qualità finché Jancis Robinson nel “Financial Times” ha indicato il suo Merlot riserva 2001 come il miglior vino cinese.

Continuando di questo passo Jody Leissn andrà presto ad aggiungersi alle Donne del vino più importanti  del mondo con Philippine de Rothschild e Maria del Mar Reventòs Chalbaub.  Non nascondo una certa invidia, per  aver saputo sfruttare l’opportunità di un grande Paese che cresce in fretta mentre qui in Italia tutto sembra fermo.