Mercato delle bottiglie autentiche (vuote) e dei vini falsi

Lafite bottiglia vuota in vendita su eBay

Mercato delle bottiglie autentiche (vuote) e dei vini falsi

Questo è un vero e proprio appello: non aiutate i falsari … le bottiglie vuote importanti vanno conservate o distrutte non vendute su eBay

Lafite bottiglia vuota in vendita su eBay

Lafite bottiglia vuota in vendita su eBay

Di Ignazio Anglani
In questo blog abbiamo parlato di grandi bottiglie contraffatte e del falsario internazionale Rudy Kurniawan, ma vi siete mai chiesti da dove nasce il mercato dei vini falsi?
Eliminando i casi dei grandi imbroglioni con tanto di laboratorio, c’è un mercato di bottiglie di altissimo valore a prezzi che insospettiscono.
Acquistando bottiglie, specialmente in rete, è bene stare molto attenti che i venditori siano ben quotati e che non abbiano feedback negativi, ma spesso questo non basta.
Riconoscere un vino falso può essere molto difficile perché, salvo il liquido, spesso il resto è autentico.
Se cerchiamo su Google e soprattutto su eBay scopriremo un grosso mercato di bottiglie vuote con etichette intatte. Le prime che ho trovato sono uno Chateau Lafite Rothschild 1988 a 50€ e un Grands Echezeaux di Romanée Conti 2001 al prezzo di 35€. Entrambe venivano descritte “con etichette in perfette condizioni”. Se invece andiamo a vedere le quotazioni medie delle stesse bottiglie piene su Wine Searcher le troveremo rispettivamente a 500 e 800€.
Capite bene che se qualche male intenzionato ha voglia di fare business ha vita veramente facile. Per fortuna i tappi sono più difficili da trovare, ma cercando ci sono anche quelli.
Ecco dunque il nostro falsario con la bottiglia perfettamente etichettata che la riempie con un vino dello stesso uvaggio e poi la chiude con un tappo serigrafato. Il grande intenditore che, dopo l’acquisto, decidesse di aprirla penserà ad un vino non in perfette condizioni ma non a una truffa.Con una spesa inferiore a 100€ il falsario può guadagnarne 500 senza rischi, semplicemente dicendo che la sua bottiglia

Romanée Conti bottiglie vuote con il loro tappo

Romanée Conti bottiglie vuote con il loro tappo

è una grande occasione.

Bottiglie vuote di grandi vini dopo la degustazione

Bottiglie vuote di grandi vini dopo la degustazione

E qui stiamo parlando di falsari non troppo organizzati, perché quelli davvero in grande, come Rudy Kurniawan, hanno laboratori o complici per realizzare etichette, tappi, capsule e persino l’adesivo che chiude i cartoni.
Per non aiutare i falsari, quando apriamo bottiglie importanti non dovremmo mai cederle a pseudo collezionisti e, anche al ristorante, bisognerebbe rendere le etichette riconoscibili come usate. In pratica strappandole.
È un’accortezza che tutti noi, che amiamo il mondo del vino, dovremmo tenere.
Ancora un consiglio: se siete al ristorante e non avete finito la vostra bottiglia portatela a casa perché l’avete pagata interamente ed è giusto che la godiate con calma. Non c’è niente da vergognarsi nel fare una cosa del genere, anzi è forse un segno di vero apprezzamento per il vino. Molti ristoranti si stanno addirittura attrezzando con buste molto belle che valorizzano questa pratica.
Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini

wine-destination

wine-destination
                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi