Ischia vintage appassionatamente

Matilde Poggi, Marianna Mura, Antonio Ciccarelli, i coniugi Albanesi, Donatella Cinelli Colombini Ian D'Agata e Ampelio Bucci

Ischia vintage appassionatamente

L’isola delle acque calde diventa quella delle piccole eccellenze enologiche con Ischia Vintage, curato da Ian D’Agata e destinato a un pubblico esclusivo 

Matilde Poggi, Marianna Mura, Antonio Ciccarelli, i coniugi Albanesi, Donatella Cinelli Colombini Ian D'Agata e Ampelio Bucci

Matilde Poggi, Marianna Mura, Antonio Ciccarelli, i coniugi Albanesi, Donatella Cinelli Colombini Ian D’Agata e Ampelio Bucci

Di Donatella Cinelli Colombini

Io e mio marito Carlo arriviamo a Ischia invitati da Ian D’Agata. E’ una situazione strana, in genere sono i produttori a invitare i giornalisti e non il contrario. Ian è un personaggio anticonformista anche da altri punti di vista. Conosce vini e produttori in modo enciclopedico ma i suoi giudizi sono spesso fuori dal coro, ha il coraggio delle grandi sfide come il libro The native Wine Grape of Italy sui vitigni autoctoni, il festival Contaminazioni che ha ringiovanito l’immagine dei vini piemontesi, oppure Vinitaly International dove ha trovato in Stevie Kim qualcuno che è addirittura più innovativo di lui. Insomma Ian è uno che cerca sempre nuove frontiere e infatti gli invitati a Ischia Vintage non sono “i soliti noti” bensì cantine in grado di sorprendere.

Ischia Vintage la sala da degustazione

Ischia Vintage la sala da degustazione

Produttori bravissimi come Ampelio Bucci il più grande interprete del Verdicchio, Marianna Mura con il suo straordinario Vermentino, Fausto Albanesi che a Torre dei Beati produce uno strepitoso Montepulciano d’Abruzzo. C’era anche Antonio Ciccarelli dell’Agenzia Marc de Grazia che ci ha fatto assaggiare una sorprendente  Gran Cuvée Spumante Brut Gini. Marc de Grazia non è un importatore come gli altri ma un vero talent scout che ha valorizzato Langa Inn – Barolo Boys, le piccole cantine irpine e più di recente i vini dell’Etna. Accanto a noi Matilde Poggi presidente FIVI Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti di cui anch’io faccio parte.

Ischia Albergo Regina Isabella

Ischia Albergo Regina Isabella

Il tempo è brutto ma la delusione è controbilanciata da una bella sorpresa. Ischia Vintage si svolge nell’Albergo Regina Isabella uno dei più charmant in cui abbia mai soggiornato. In un mondo in cui tutti gli hotel si assomigliano al punto da essere dei “non luoghi”, finalmente un posto con una forte identità e il calore delle cose vere, che raccontano un grande passato. I pavimenti e persino i rivestimento dei bagni sono fatti con mattonelle dipinte a mano secondo la tradizione ischitana; nei saloni sembrano tappeti. Ci sono mobili di artigianato partenopeo di metà Novecento, un centro termale spettacoloso comprensivo di piscina coperta e tre ristoranti di cui uno con una doppia stella Michelin. E poi ti coccolano al punto da farti sentire a casa. Il proprietario Giancarlo Carriero è un padrone di casa impeccabile.

Il Brunello di Donatella Cinelli Colombini a Ischia Vintage

Il Brunello di Donatella Cinelli Colombini a Ischia Vintage

Ischia d’autunno è pieno di magia, un fascino che da duemila anni strega imperatori e uomini di cultura, persone ricchissime e giovani alla ricerca di suggestioni. Spiagge con sabbie bollenti da poterci cucinare il pic nic, acque calde che sgorgano persino nel mare consentendo di bagnarsi anche in pieno inverno. Paesini pieni di bei negozi e di ristoranti e poi tante, forse troppe  ville lungo le strettissime strade che salgono serpeggiando dal mare fino alle montagne in mezzo all’isola. Con il sole deve essere un posto incantato, peccato che invece c’è un vento infernale.

In aliscafo nella baia di Napoli

In aliscafo nella baia di Napoli

Ischia Vintage prevede degustazioni e cene con degustazione. La prima è preparata dello chef  Pasquale Palamaro star dei fornelli di statura internazionale, è di ritorno dal Brasile e in attesa di andare a Dubai. La seconda, quella che ci è piaciuta di più, è cucinata dallo chef del Regina  Isabella, Luigi Castagna. C’è una clientela soprattutto romana con personaggi di rilievo, alcuni vengono ogni anno.  Ve ne cito due il Professor Patrizio Rigatti primario di urologia a Milano. Sentendolo parlare gli ho chiesto <<Lei è toscano>> e lui <<no sono senese>> risposta da incorniciare. Sir Rocco Forte più grande operatore di hotel ultra lusso in Europa con 12 proprietà a 5

Donatella Cinelli Colombini a Ischia

Donatella Cinelli Colombini a Ischia

stelle.  Sul  Brunello 2010  è stato critico <<lo trovo duro, io sono abituato ai Bordeaux di grandi annate>> ma la riserva gli è piaciuta <<complimenti è un grande vino>>. E mi ha fatto saltare di gioia mentre avevo davanti un buffet di 10 metri pieno di prelibatezze di cioccolato Amedei.

Chiudo ricordando Corrado D’Ambra amico ischitano dal grande cuore e dalla grande passione vignaiola