Prezzi delle ville con vigna, le più care a Montalcino

la casa dei sogni nel territorio del vino

Prezzi delle ville con vigna, le più care a Montalcino

Le chiamano Lifestyle Vineyard e sono grandi ville con piscina e cantina, quelle italiane più care sono nel Brunello e nel Chianti Classico senese

la casa dei sogni nel territorio del vino

la casa dei sogni nel territorio del vino

Di Donatella Cinelli Colombini

La casa in campagna dei sogni è un edificio storico con almeno 4 camere da letto, piscina, parco, vigneti e cantina; meglio se in futuro è possibile realizzarci un bed and breakfast. Secondo il Global Vineyard index del colosso Knight Frank (335 uffici nel mondo) le proprietà di questo tipo in Chianti Classico e Brunello sono cresciute di valore rispettivamente del 12 e del 4% nel 2014. Si tratta dunque di investimenti capaci di dare prestigio al nuovo vignaiolo ma anche di garantirgli un bel gruzzoletto in caso di vendita. Infatti, secondo il rilevamento Assoenologi dello scorso anno, la crisi

Montalcino

Montalcino

non ha intaccato il valore dei vigneti, che anzi è cresciuto del 20% mentre il prezzo dei terreni agricoli calava. Il prezzo attuale dei vigneti varia, secondo La classifica di WineNews, dai 550.000 euro l’ettaro dell’Alto Adige e dai 500.000€ dell’Amarone fino ai 35.000€ della media nazionale. Il Barolo e Montalcino costano da 350 a 330.000€ l’ettaro. Il prezzo dei casali arriva invece dal portale www.idealista.it, nelle zone più reputate è di 3.154€ il metro quadro con possibilità di incremento nel caso l’edificio sia un castello o una villa monumentale.

Montalcino

Montalcino raffinatezza e vino

Anche questa fonte indica le case molto grandi come le più desiderate – dai 300 m2 in su- e evidenza la stretta correlazione fra il valore della denominazione e quella immobiliare, per questo Knight Frank mette fra le più desiderate anche l’area del Prosecco dove il valore dei vigneti ha fatto un deciso balzo in avanti a seguito del successo commerciale del vino.
Ad ogni modo spendere meno di un milione e mezzo di Euro per una lifestyle vineyard – cantine boutique è quasi impossibile senza allontanarsi dalle zone top.
Ma chi compra queste piccole proprietà così ambite? Si tratta di persone ricche, anzi molto ricche e desiderose di un luogo salubre, con un buon clima e

Castiglion d'Orcia zona Orcia Doc

Castiglion d’Orcia zona Orcia Doc

possibilmente dei bei vicini. Knight Frank mette in fila la nazionalità degli acquirenti: UK, Russia e Brasile. Vincenzo De Tommaso, responsabile ufficio studi di Idealista, nota tuttavia che <<Dopo l’ondata di investitori stranieri gli italiani sono tornati protagonisti: i passaggi di proprietà tra aziende vitivinicole sono sempre più appannaggio di imprenditori già presenti nel mondo del vino>> e in effetti anche a Montalcino i produttori veneti hanno fatto shopping recentemente.