Alla Fattora del Colle alzare gli occhi al cielo sorprende

Stemma Socini Fattoria del Colle

Alla Fattora del Colle alzare gli occhi al cielo sorprende

I soffitti della Fattoria del Colle sono dei piccoli gioielli. Stemmi, festoni, uccelli e immagini degli antichi poderi nelle sale storiche

Stemma Socini Fattoria del Colle

Stemma Socini Fattoria del Colle

Tutti i turisti rimangono sbalorditi dalla raffinatezza di queste decorazioni che, seppur semplici, come si addice a una fattoria del 1592 trasformata in villa signorile due secoli dopo, dimostrano la storia nobile di questo luogo. Nelle sale del primo piano le travi di legno sono decorate con disegni geometrici. In alto sul muro, la camera e lo studio di Donatella, hanno festoni mentre la sala a destra dell’ingresso, é decorata con stemmi aristocratici. Fra loro lo stemma degli antenati di Donatella, i Socini, che mostra un leone rampante con una palla in mano. La palla si riferisce alla loro appartenenza al “partito” che appoggiava i Medici durante le guerre del Cinquecento, fra Siena e Firenze. Guerre che videro il prevalere della signoria medicea e la nascita del Granducato di Toscana. Dal leone rampante dei Socini prende nome e immagine il vino Leone Rosso DOC Orcia della Fattoria del Colle.
Ancora più suggestivo il soffitto della camera costruita come rifugio d ‘amore per Pietro Leopoldo Granduca di

Camera del Granduca Fattoria del Colle

Agriturismo in Toscana Camera del Granduca

Toscana e la sua manate Isabella. La volta è dipinta con le immagini, a monocromo, dei poderi anticamente appartenuti alla fattoria e con tutti gli uccelli di questo territorio: merli, capinere, cuccioli, falchi …. È questa la camera piú romantica e bella dove i novelli sposi trascorrono la luna di miele.
Venite a vedere la Fattoria del Colle che vi affascinerà con le sue storie e i suoi ricordi.