Tartufo di ferragosto nelle Crete Senesi

San-Giovanni-D'Asso-stornellatori con Molteni

Tartufo di ferragosto nelle Crete Senesi

Nel castello di San Giovanni d’Asso, vicinissimo alla Fattoria del Colle, festa notturna di ferragosto: stornelli, tartufo bianco delle Crete senesi e spumante

Sogni di una notte di mezza estete, un castello da principe azzurro dove i cantastorie intrattengono gli ospiti con antichi

San-Giovanni-D'Asso-stornellatori con Molteni

San-Giovanni-D'Asso-stornellatori con Molteni

stornelli il profumo intrigante dei tartufi e i calici di spumante per brindare all’estate.

Ma non siamo in un sogno, siamo a San Giovanni d’Asso la capitale del tartufo bianco delle Crete senesi nel Sud della Provincia di Siena, a 10 km dalla Fattoria del Colle. Qui il bravissimo sindaco Michele Boscagli ha organizzato una serata nel cortile del trecentesco castello che domina il paese, un luogo suggestivo con monumentali arcate in mattoni sormontate da un loggiato.   Due stornellatori cantavano mentre Gianfranco Molteni, antropologo e direttore del Museo del Tartufo nel sotterraneo dello stesso castello, spiegava gli stornelli in rima baciata, la poesia ironica e le improvvisazioni in rima  tipici delle aie contadine di un tempo.

E’ insomma una “Veglia col tartufo” in piena regola e con due interpreti di prim’ordine come Marco Betti e Marzio Matteoli. Echi di un passato contadino, arguto e compagnone che arrivano a noi quasi come una nostalgia.

San-Giovanni-D'Asso-Tartufo-di-Ferragosto-stornellatori

San-Giovanni-D'Asso-Tartufo-di-Ferragosto-stornellatori

Poi è la volta dei tartufi. Vengono serviti impasti di tartufo bianco, scorzone e marzuolo spalmati su crostini di pane all’uso toscano. Il profumo sensuale della nobile trifola si diffonde nell’aria. Sergio Pinarello e Enzo Francini ci insegnano a distinguere il vero tartufo da quello cinese aromatizzato chimicamente, ci spiegano i segreti della cucina al tartufo e scopriamo che ci sono tartufi tutto l’anno salvo in un mese: maggio.

San Giovanni d'Asso Castello ingresso

San Giovanni d'Asso Castello ingresso

 

Arrivano i calici e brindiamo con spumanti raffinati e diversi scelti

SanGiovanniD'Asso castello

SanGiovanniD'Asso castello

con grande cura per abbinarsi al tartufo. Alla fine, tutti gli ingredienti di una serata magica ci sono, manca solo il protagonista: il principe azzurro.

Di Donatella Cinelli Colombini

wine-destination

wine-destination

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Approfondisci

Chiudi