Il Palio dei Somari di Torrita una festa tutta da scoprire

Il Palio dei Somari di Torrita una festa tutta da scoprire

Il Palio dei Somari una festa popolare curiosa, divertente e golosa che ogni marzo riporta il paese di Torrita di Siena nel Medioevo con cortei storici, cene in taverna e l’avvincente corsa dei somari!

Di Consuelo Pallecchi, Fattoria di Colle

Palio dei Somari di Torrita di Siena

Palio dei Somari di Torrita di Siena

A pochi chilometri dalla Fattoria del Colle sorge il paese di origine medievale di Torrita di Siena, dove ogni anno si svolge una delle feste popolari più divertenti e curiose della Valdichiana: il Palio dei Somari. Quest’anno l’appuntamento è il 20 Marzo con la gara, ma i festeggiamenti iniziano già la settimana precedente. Un’occasione perfetta per ritagliarsi un weekend tra le colline toscane, degustando qualche buon vino, piatti tipici e partecipare agli eventi del Palio più divertenti.

La sola parola “Palio” fa subito pensare alla ben più famosa e antica festa senese; il concetto è lo stesso ma la differenza maggiore sta proprio nell’animale scelto per correre la carriera, non il cavallo bensì l’asino, anzi il Somaro, come viene chiamato a Torrita.

Nella gara si sfidano le 8 contrade del paese: Porta a Pago, Porta a Sole, Porta Gavina e Porta Nova (le 4 antiche porte del castello), Fonti, Cavone, Stazione e Refenero.

La  manifestazione nasce circa 60 anni fa, dalla volontà di alcuni cittadini di creare un’occasione di ritrovo per la comunità torritese e si corre ogni anno la domenica

Palio dei Somari - presentazione del drappellone

Palio dei Somari – presentazione del drappellone

successiva al 19 marzo, giorno di San Giuseppe, patrono dei falegnami, a cui la festa è dedicata. Torrita infatti era un tempo conosciuta per le sue eccellenti botteghe artigiane e soprattutto per i lavori di falegnameria.

Il Somaro è il simbolo e vero protagonista della festa, animale umile e infaticabile rappresenta perfettamente la fatica e la semplicità del lavoro umano. Secondo la leggenda, invece, l’asino fu scelto per ricordare le piccole gare che si organizzavano quando uscendo dalle mura per andare alla fonte a prendere l’acqua diventava un’occasione di divertimento organizzare piccole gare, caricati con gli otri sui somari, a chi riusciva a rientrare per primo nelle mura.

Il Palio dei Somari di Torrita sebbene non sia una festa così conosciuta come la “sorella maggiore” di Siena è altrettanto divertente e coinvolgente in particolare per i turisti che sempre più raggiungono il paesino della Valdichiana ogni Marzo per assistere alla corsa e ai festeggiamenti che la precedono.

Palio dei Somari - piazza del comune

Palio dei Somari – piazza del comune

Nella settimana del Palio Torrita torna ad essere il castello medievale di un tempo, vestito a festa, con bandiere colorate, drappi e stemmi delle otto contrade che sventolano ad ogni finestra, musica medievale e ovviamente di immancabili canti popolari, che ogni bambino impara fin da piccolo. Ogni torritese tira fuori il proprio “fazzoletto”, il foulard con i colori della propria contrada, che è come una vera famiglia, e senza il quale non si mette mai piede fuori di casa!

Ma cos’è il Palio? Lasciatevelo raccontare da una torritese doc!

La settimana di Palio si apre con le Taverne, il sabato e la domenica che precedono la corsa. Questo è veramente un appuntamento da non perdere! Nel centro storico del paese, all’interno delle mura del vecchio castello, si aprono le porte delle antiche taverne, dove è possibile assaggiare piatti della tradizione chianina come Pici, fegatelli, crostini neri toscani e ovviamente gli immancabili cantucci con il Vinsanto, preparati dalle massaie torritesi. Il tutto allietato dal buon vino e gruppi di musici medievali itineranti.

Varcando una delle quattro antiche porte del castello di Torrita si è come trasportati in un’altra epoca.

Le celebrazioni continuano tutta la settimana con giochi, spettacoli teatrali e mostre fino ad arrivare al sabato sera che precede la corsa, quando possiamo assistere alla gara a coppie tra sbandieratori e tamburini delle 8 contrade nella piazza principale del

Corteo storico - Palio dei Somari

Corteo storico – Palio dei Somari

centro storico: numeri spettacolari, acrobazie e tutti i contradaioli riuniti per vedere chi lancerà la bandiera più alto, chi suonerà la melodia più coinvolgente… Questa insieme al Corteo Storico sono due delle rievocazioni storiche più importanti della manifestazione. Un tempo infatti tamburi e bandiere furono per Torrita lo strumento che permise all’esercito cittadino di segnalare agli alleati senesi il momento giusto per sventare l’attacco finale all’assedio fiorentino liberando Torrita.

Il Corteo Storico invece da inizio alla giornata della gara vera e propria, ed è sempre un’emozione sentire risuonare i tamburi per tutto il paese al mattino. I  figuranti sfilano lungo le vie del paese e il corteo si conclude nel Gioco del pallone, la piazza appena fuori dalle mura del castello dove si corre il Palio.

Palio dei Somari di Torrita di Siena - corsa

Palio dei Somari di Torrita di Siena – corsa

La corsa è davvero il momento più divertente di tutta la manifestazione! I protagonisti principali, i somari, infatti come sappiamo sono animali umili, infaticabili, ma anche testardi! E questa loro caratteristica è sempre fonte di estremo divertimento di tutti i partecipanti, forse un po’ meno dei contradaioli che sperano sempre di portare in contrada il drappo dipinto.

Tutti pronti al via e come al solito c’è sempre il somaro che decide di andare a passo d’uomo, quello che si ferma a “salutare” il pubblico nelle tribune e quello che…decide di correre al contrario! Tra le risate, i canti e le urla di incitazione arriva poi la vittoria di una delle contrade ed è quindi il momento di festeggiare. Tutti insieme vincitori e sconfitti, perché il Palio è anche e soprattutto voglia di ritrovarsi e stare insieme, e poi chissà il prossimo sarà l’anno buono!

Brunello e panorami - Fattoria del Colle

Brunello e panorami – Fattoria del Colle

Insomma il Palio dei Somari è veramente una festa tutta da scoprire, e con l’arrivo della primavera perché non abbinare un bel fine settimana tra le colline toscane, con buon cibo, grandi vini e un bel tuffo nel passato con una festa medievale.

Da buona torritese doc forse io sono un po’ di parte, ma credetemi dopo aver partecipato una volta vorrete sicuramente tornare!

wine-destination

wine-destination
                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi