Il resveratrolo del vino ci salva dallo stress

poco-vino-ogni-giorno-leva-la-depressione-di-torno-Gioia-Marzia-Sylvie-Filippo

Il resveratrolo del vino ci salva dallo stress

Certe volte le ricerche universitarie scoprono l’acqua calda: il vino combatte la depressione e l’ansia ma almeno ci hanno rivelato come avviene

poco-vino-ogni-giorno-leva-la-depressione-di-torno-Gioia-Marzia-Sylvie-Filippo

poco-vino-ogni-giorno-leva-la-depressione-di-torno-Gioia-Marzia-Sylvie-Filippo-Donatella

di Donatella Cinelli Colombini

Tutti lo sanno. C’è un’affermazione colorita de “La Revue du Vin de France” <<mentre chiudono le osterie aprono sempre più farmacie>> che sottolinea appunto la correlazione fra la fine del consumo di vino socializzato, socializzante ma moderato nelle osterie e l’aumento della vendita di antidepressivi che ha superato gli 80 milioni di scatole in Francia. I primi a dare delle prove scientifiche della correlazione fra piccole dosi giornaliere di vino e prevenzione della depressione furono i ricercatori dell’Università di Navarra a Pamplona in un articolo pubblicato su “BMC Medicine journal”.

COME IL VINO COMBATTE LA DEPRESSIONE

Ora finalmente sono state scoperte le componenti del vino con questo benefico effetto; si tratta del resveratrolo che inibisce la phosphodiesterase 4 (PDE4) un enzima che influenza l’ormone dello stress cioè il corticosterone. La scoperta è stata pubblicata nel giornale

Ying Xu-ha-scoperto-gli-effetti-del-resvetratrolo-del-vino-sullo-stress

Ying Xu-ha-scoperto-gli-effetti-del-resvetratrolo-del-vino-sullo-stress

Neuropharmacology nel 2019 da Ying Xu MD PhD, dell’università di Buffalo (School of Pharmacy and Pharmaceutical Sciences), e da Xiaoxing Yin PhD, dell’università di Xuzhou in China. <<Resveratrol may be an effective alternative to drugs for treating patients suffering from depression and anxiety disorders>> il resveratrolo può essere un’effettiva alternativa alle medicine per curare i pazienti affetti da depressione e crisi d’ansia.

In pratica il nostro corpo reagisce allo stress producendo corticosterone ma se lo stress è eccessivo l’accumulo dell’ormone nel cervello è talmente grande da produrre depressione o altri disturbi mentali. Le malattie di questo tipo vengono trattate con antidepressivi come serotonina e noradrenalina ma solo un terzo dei pazienti guarisce completamente. Il resveratrolo, contenuto anche nel vino rosso, ha la capacità di inibire il PDE4, con effetti neuroprotettivi contro il corticosterone.

RESVERATROLO UN TONICO NATURALE PER IL SISTEMA NERVOSO

Meno invasivo delle medicine il resveratrolo è presente in natura e per questo viene utilizzato anche come tonico per gli astronauti nello spazio.

Yun_Wang-ha-scoperto-gli-effetti-del-resvetratrolo-del-vino-sullo-stress

Yun_Wang-ha-scoperto-gli-effetti-del-resvetratrolo-del-vino-sullo-stress

Gli effetti benefici si limitano a chi beve piccole quantità giornaliere di vino, infatti anche i primi studi dell’Università di Navarra a Pamplona effettuati per 7 anni su un campione di 5500 soggetti fra i 55 e gli 80 anni di età, dimostrarono che “un consumo moderato può ridurre l’incidenza della depressione mentre i forti bevitori sembrano avere un rischio più alto”. Bere 2 a 7 bicchieri di vino la settimana, dosandoli in giorni diversi, riduce dunque la probabilità di cadere nelle grinfie della depressione.
Al contrario lo sballo del sabato sera con 5 o più grosse bevute una dietro l’altra stile “binge drinking” fa malissimo, così come superare le dosi consigliate che sono mezza bottiglia divisa in due pasti per gli uomini e ancora meno per le donne.

wine-destination

wine-destination
                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi