Mario Guidotti, l’angelo custode della campagna senese

Montepulciano, Vittorio Sgarbi alla commemorazione di Guidotti

Mario Guidotti, l’angelo custode della campagna senese

A un anno dalla morte la sua Montepulciano, ricorda Mario Guidotti con le parole di Roberto Barzanti e Vittorio Sgarbi. Di Donatella Cinelli Colombini 

Montepulciano, Vittorio Sgarbi alla commemorazione di Guidotti

Montepulciano, Vittorio Sgarbi alla commemorazione di Guidotti

<<Paura di vivere o paura di morire? Questo è il “problema”>>

La celebre frase di Shakespeare cambia negli scritti di Mario Guidotti ( 1923-2011) e diventa una riflessione sulla vecchiaia che arriva diretta al nocciolo della sua esistenza  << —ecco io penso che ancora posso fare qualcosa per gli altri, questo mi tiene in vita>>.

Il convegno organizzato dalla moglie Elena con le figlie Simonetta, Laurentina e Ilaria, per ricordare la vita e l’opera di Mario Guidotti, ruota intorno all’apparente contraddizione di una personalità pessimista che costruisce per tutta la vita progetti culturali e sociali. Iniziative importanti, in grado di dare un futuro ad interi territori: il Teatro povero di Monticchiello, Forme nel verde a San Quirico, il Premio Barbi Colombini…. Semi che hanno rivitalizzato la campagna toscana in un momento in cui era il più disprezzato e abbandonato dei territori.

<< La frenesia del suo incessante operare era un modo per esorcizzare la disperazione per il presente e di sperare in un umanesimo integrale corroborato dalla fede in Cristo>> ha detto Barzanti. E le figlie ricordano una frase di Gramsci che Mario Guidotti citava spesso <<il pessimismo della ragione e l’ottimismo della volontà>>  il cui senso è legato alla tesi su Feuerbach di Marx, secondo la quale i filosofi fino a oggi si sono limitati a conoscere il mondo ed è giunta l’ora di cambiarlo.

Vittorio Sgarbi si è soffermato sulla capacità di individuare e valorizzare i giovani talenti che era propria di Mario Guidotti e

Montepulciano Vittorio Sgarbi con Elena Guidotti

Montepulciano Vittorio Sgarbi con Elena Guidotti

racconta come Mario lo segnalò per il premio Barbi Colombini nel 1982 quando era ancora giovanissimo. Su questo aspetto, quasi da talent scout,  le testimonianza si moltiplicano: scultori, pittori, attori … si alzano in piedi per ricordarlo con gratitudine.

Montepulciano- Il Vescovo Ciotoloni alla commemorazione di Mario Guidotti,

Montepulciano- Il Vescovo Ciotoloni alla commemorazione di Mario Guidotti,

Ecco che la personalità di Mario Guidotti, scrittore, giornalista, organizzatore culturale, fine intellettuale prende forma e si rivela come un moderno umanista attratto dagli aspetti più vari del vivere e del pensare. Sarà destinato a personaggi dello stesso tipo il premio che le figlie vogliono intitolargli e che comincerà il prossimo anno.

Intanto sono stati riuniti un solo volume gli opuscolini che Guidotti mandava ogni anno a Natale a tutti gli amici “Minuzie personali e nequizie universali”.

Brani capaci di far riflettere che mi riportano alla mente le sue telefonate degli ultimi anni << mi vuoi bene? Perché io ti voglio bene, ti voglio bene davvero. Verrai al mio funerale? Voglio che piangi, ho preparato una polverina per far piangere tutti>> Caro Dottor Guidotti i miei occhi sono asciutti  ma è il mio cuore che piange perché lei non c’è più e perché era una delle persone più buone che abbia conosciuto.

Visto per voi da Donatella Cinelli Colombini

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation
                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi