Un camino davvero meraviglioso

parascintille in ferro battuto

Un camino davvero meraviglioso

Il camino della sala degli stemmi, alla Fattoria del Colle contiene ora un parascintille del XVIII secolo in ferro battuto che sembra un merletto

parascintille in ferro battuto

parascintille fattoria del Colle

Le misure coincidono perfettamente, per cui sembra fatto apposta per il camino della sala degli stemmi, ma in realtà il parascintille in ferro battuto, è arrivato alla fattoria del Colle solo alcuni mesi fa. Era a Firenze a piano terra della “Casa di Boccaccio” l’imponente edificio sulle colline intorno alla città dove l’autore del Decamerone ambientò una sosta delle novellatrici. Qui suo padre Chellino di Boccaccio possedeva il podere “Buon riposo” e produceva bachi da seta. Del passato medioevale restano tracce di affreschi e un camino dove appunto si trovava il parafuoco in ferro battuto che, tuttavia, risale a un’epoca molto successiva. Si tratta infatti di un pregevole ferro battuto del Settecento talmente elegante da sembrare leggero. Al centro è arricchito da un vaso di rose ed era originariamente dorato e dipinto in rosso con un effetto decisamente sgargiante.
Quando Donatella Cinelli Colombini e suo fratello Stefano erano piccoli il parafuoco era il luogo di un piccolo rito

parafuoco XVIII Fattoria del Colle

parafuoco in ferro battuto

familiare perché la mattina dell’Epifania trovavano appese a questo ferro battuto due calze enormi contenenti i regali della Befana incartati in carta di giornale: mandarini, monete di cioccolata, piccoli monili, qualche giocattolo e l’immancabile carbone dolce.
Si tratta dunque di un oggetto molto caro a Donatella che ora arricchisce d’arte e di racconti la sala più bella della fattoria del Colle