Le donne amano il Brunello

Brunello 2010 Prime Donne Cinellicolombini

Le donne amano il Brunello

Un sondaggio di MontalcinoNews durante BenvenutoBrunello conferma la predilezione femminile per i grandi vini rossi d’invecchiamento, le Prime Donne esultano

Brunello 2010 Prime Donne Cinellicolombini

Brunello 2010 Prime Donne Cinellicolombini

Per il 60% delle donne il Brunello si associa con l’idea della festa, è insomma il tocco di classe nelle ricorrenze con amici e parenti (50%) ma anche nelle cene di coppia (50%) dove diventa un generatore d’amore. Le donne associano al Brunello il mito dell’eterna giovinezza e lo preferiscono perché è possibile berlo a distanza di anni,

Montalcinonews

Montalcinonews

in occasioni veramente speciali. Insomma, al pragmatico spirito femminile, il Brunello appare un bene durevole, quasi un buon investimento che cresce di valore, e di qualità, nel tempo. << Più complesso, e intrigante, invece, andare a ricercare i perché le donne, nel 20% dei casi, il gentil sesso ammira il Brunello in quanto vino complicato>> una valutazione che Montalcino News spiega con <<il riferimento alla “degustazione ricercata” al “piacere della complessità” e, anche, all’affinità del Brunello con l’immaginario del “bello e impossibile”, come un ammaliatore, che ha già visto e assaporato tutto. >>

Sophie-Liu scrive sul Brunello

Sophie-Liu scrive sul Brunello

Per la verità lo avevamo sempre saputo, la maggior parte delle donne è attratta da caratteri maschili, muscolosi, potenti ma armonici e leggermente complicati, insomma non banali. E questo sia nel vino che negli esseri umani. Quindi il Brunello è il vino perfetto. Un articolo di Lettie Tage pubblicato nel 2012 nel “ Wall Street Journal” metteva in rilievo come le donne prediligessero gli aromi (per i quali sono molto sensibili), apprezzassero una componente moderatamente dolce mentre detestassero il gusto amaro. Il vino rosso invecchiato, dunque!
La predilezione femminile per vini adatti alla convivialità e alla festa, come il Brunello, conferma un’altra analisi precedente. Nel 2013 Vinitaly aveva infatti diffuso gli esiti di uno studio sulle donne e il vino in cui emergeva una

BenvenutoBrunello 2015

BenvenutoBrunello 2015

concentrazione dei consumi nel week end e fuori casa, in quelle situazioni, quindi, in cui i grandi rossi sanciscono l’importanza dell’occasione. Su un punto tutte le più autorevoli opinioni sui vini preferiti dalle donne convergono: più è alta la cultura enologica maggiore è la predilezione per i rossi invecchiati. Dunque la scelta di vini come il Brunello segue di pari passo la diffusione delle competenze femminili in fatto di degustazione, un fenomeno che appare planetario come dimostrano il boom delle iscrizioni delle donne ai corsi di degustazione e la quota femminile nell’acquisto di bottiglie anche in nuovi mercati come Cina e India.
Va anche detto che il 91% degli uomini che apprezzano il vino giudicano sexy le

PrimeDonne- durante la deguastazione-maggio 2012

PrimeDonne- durante la degustazione-maggio 2012

donne capaci di degustare (WineNews 2010) sembra dunque finito il tempo il cui le donne erano in imbarazzo nel rivelare il loro piacere per un buon calice.
Per concludere: se gli uomini preferiscono le bionde, le donne preferiscono il rosso! Non è una battuta ma una realtà che prende sempre più credito da quando, nel 2011 in occasione di Vinexpo un’indagine su 10.000 consumatrici di Francia, Stati Uniti, Gran Bretagna e Giappone, sbalordì tutti rivelando che il 51% delle donne, e soprattutto le giovani, preferisce il vino rosso. Il Casato Prime Donne con il Brunello prodotto da donne, selezionato da assaggiatrici donne e destinato a wine lovers donne, è stato un pioniere e ha aperto la strada a quello che ormai appare una predilezione decisamente rossa.