Sveva Casati Modignani vista da vicino

Sveva Casati Modignani alla Fattoria del Colle

Sveva Casati Modignani vista da vicino

2 giorni in Toscana con la scrittrice italiana per amata. Sveva Casati Modignani ovvero Bice Cairati Cantaroni è una donna deliziosa e ve la racconto 

Sveva Casati Modignani alla Fattoria del Colle

Sveva Casati Modignani alla Fattoria del Colle

Di Donatella Cinelli Colombini

Deliziosa: non è un aggettivo generico ma una descrizione precisa: è discreto ma piacevole il suo profumo, è musicale la sua voce, si veste con sobrietà ed eleganza, sono affascinanti i racconti con cui arricchisce la sua conversazione …. Insomma trascorrere del tempo con lei è estremamente appagante. Allo stesso tempo è “incazzosa” e se ha davanti un pubblico poco silenzioso e poco attento sbriga la presentazione dei suoi libri in pochi in pochi minuti senza sorridere neanche una volta. Insomma è gentile ma non fintamente gentile, quello che pensa te lo fa capire.

Sveva Casati Modignani

Sveva Casati Modignani

Ecco perché ero così preoccupata nell’invitarla alla Fattoria del Colle che è un luogo autentico, non un posto lussuoso come i cinque stelle e le ville in cui viene spesso ospitata. Invece le sia piaciuto … si è sentita a casa.

Non avevo mai incontrato Sveva Casati Modignani, di persona. Il nostro legame passa attraverso la comune amica Anna Pesenti Buonassisi che trova sempre il modo di farmi avere i suoi libri con dedica appena escono. E’ lei che ha spinto Sveva a scrivere un romanzo sul mondo del vino e soprattutto sulle Donne del vino.

Sveva Casati Modignani Maria Stella Reali Bigazzi  Firenze Aidda

Sveva Casati Modignani Maria Stella Reali Bigazzi Firenze Aidda

Un gineceo enologico di crescente importanza ma ancora poco conosciuto dal grande pubblico. “La vigna di Angelica” è la storia di una produttrice della Franciacorta bella, irrequieta e con una vita amorosa avventurosa che costituisce il fil rouge del romanzo. C’è anche uno chef siciliano, bello come il sole e appassionato nel sostenere la cucina del territorio e l’alimentazione etica, quella che sfama il pianeta e non rovina l’ambiente.
Portare Sveva in Toscana è stato oggetto di un tira e molla durato quasi un anno … il tempo della gestazione de “La Vigna di Angelica”. Poi finalmente ci sono riuscita. Quando Sveva ha accettato di venire ai due Lions Club, mio e di mio marito Carlo Gardini, cioè il Montalcino La Fortezza (2 ottobre) e Firenze Brunelleschi (16

Sveva Casati Modignani Anna Pesenti Sant'Antimo Montalcino

Sveva Casati Modignani Anna Pesenti Sant’Antimo Montalcino

novembre) sono state aggiunte altre tre presentazioni creando una sequenza fitta di appuntamenti nei primi giorni di ottobre. Questo mi preoccupava, perché così tanti trasferimenti, pranzi e presentazioni sono faticose da un punto di vista mentale e soprattutto fisico. Sveva è abituata a mangiare poco, soprattutto verdure e ad andare a letto presto. Invece ha dovuto fare un vero tour de force, ma incredibilmente ha dato il meglio di se proprio alla fine, a Montalcino. Forse perché si

Donatella Cinelli Colombini e Sveva Casati Modignani Montalcino Palazzo Pubblico

Donatella Cinelli Colombini e Sveva Casati Modignani Montalcino Palazzo Pubblico

è sentita attesa, amata e ascoltata. La presentazione del suo libro nel palazzo pubblico duecentesco, cuore della terra del Brunello, è stata lunga a e affascinante. A cena nel Castello della Velona, dove Massimo Ferragamo ha una spa esclusiva con piscine calde panoramiche e acqua termale in tutte le stanze ( non vi parlo dell’arredamento che è di classe in ogni dettaglio) è rimasta fino alla fine dimostrando di apprezzare l’ospitalità del piccolo Lions Club montalcinese che si è stretto intorno a lei con sincero entusiasmo.
Sveva, ha raccontato dei corallai di Torre del Greco, in privato ci ha divertito con barzellette leggermente piccanti (incredibile vero!), ha apprezzato il vino anche se è quasi astemia, ha parlato con tutti, ha sorriso a tutti, spazientendosi solo per

Montalcino La Velona Lions Club Montalcino La Fortezza

Montalcino La Velona Lions Club Montalcino La Fortezza

qualche risata di troppo fra il pubblico che invece era letteralmente affascinato dai suoi racconti. E’ freddolosissima ma esce spesso fuori per fumare. Radiografa le persone che ha davanti, non per giudicarle ma per capirle e preferisce evidentemente chi è ricco di valori. A tavola, alla Fattoria del Colle, ci ha raccontato di Dino Abbascià, recentemente

La vigna di Angelica

La vigna di Angelica

scomparso, e di come, dopo una vacanza in Africa, iniziò a sostenere una comunità, per cui da grande imprenditore dell’ortofrutta, in vacanza si trasformava in manovale per seguire la creazione delle scuole, le case, gli acquedotti .. che aveva finanziato.
Partendo da Montalcino mi ha mandato un sms <<cara Donatella, Anna ed io stiamo lasciando Montalcino, siamo state benissimo. Grazie di cuore a te e al principe Charles. Un abbraccio affettuoso anche alla deliziosa Violante. Bice>>
E’ bello incontrare persone così, persone radiose che propagano la voglia di vivere e uno spirito costruttivo.

Nessun commento

Scrivi un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi