agriturismo in Toscana Tag

Non solo riso agli sposi nelle fattorie toscane

Alla Fattoria del Colleagriturismo in Toscana– sposi di nazionalità e religioni diverse scelgono spesso cuoricini o bolle di sapone per augurare la felicità

Wedding backstage- fattoria del Colle - riso cornucopie personalizzate

Wedding backstage- fattoria del Colle - riso cornucopie personalizzate

Alla fattoria del Colle ogni matrimonio è diverso dall’altro. Cambia il luogo della cerimonia e quello del banchetto, sono diversi  gli antipasti e il taglio della torta … insomma ogni coppia vive un’esperienza unica curata nei minimi particolari. Sposi di nazionalità e religione diverse hanno anche abitudini diverse e spesso il lancio del riso, dopo la cerimonia, diventa tutt’altra cosa.

Prima di tutto, a differenza di ciò che avviene in Italia, gli sposi stranieri escono per primi dal

Wedding-in-Tuscany-Fattoria-del-Colle-riso-per-gli-sposi

Wedding-in-Tuscany-Fattoria-del-Colle-riso-per-gli-sposi

luogo della cerimonia e poi si fermano a salutare i parenti. Il momento dell’uscita è anzi solenne e spesso sottolineato dalla musica come e forse di più dell’ingresso. Per le fotografie è perfetto!

E’ necessario dunque predisporre uno spazio in cui sostare seguito da una porta o una scala oltre le quali avviene il lancio augurale.

Chi sceglie il riso come auspicio di felicità e ricchezza (la tradizione ha origine in Cina), generalmente prepara piccole confezioni con dentro una manciata di chicchi. Sono sconsigliabili i cesti da cui attingere riso a volontà. Soprattutto i bambini ne abusano, mentre il lancio deve essere solo un gesto simbolico non una punizione da infliggere agli sposi.

Una villa in Toscana per le vostre vacanze in agriturismo

Per vivere il sogno di Cenerentola la Fattoria del Colle - agriturismo in Toscana - vi presenta la sua villa[caption id="attachment_10180" align="alignleft" width="150" caption="Fattoria del Colle - San Clemente - salotto"][/caption]Cenerentola è il nome di un' antica casa colonica in pietra su una collina circondata da vigneti e affacciata sullo spettacolare panorama delle Crete Senesi e della Val d' Orcia. L' abitazione è al primo piano ed è divisa in due appartamenti uniti da una loggetta: San Clemente e Sanchimento possono essere usati divisi o congiunti se richiesti da gruppi numerosi. In totale ci sono cinque camere, quattro bagni, due soggiorni con...

Capodanno in agriturismo con nonni, bambini e cani

Alla Fattoria del Colle, agriturismo in Toscana, per un capodanno gustoso, sorprendente e divertente con tutta la famiglia, cani compresi

Cenerentola Natale 2012 in cantina

Cenerentola Natale 2012 in cantina

Il capodanno in campagna è diverso, più disinvolto e ghiotto, specialmente in Toscana e specialmente alla Fattoria del Colle dove ogni giorno c’è un assaggio e una scoperta gastronomica nuova.
Ovviamente il momento più magico è il veglione di fine anno con 11 portate durante una cena che si svolgerà parte nella cantina storica e parte nella veranda della Fattoria del Colle. Ci sarà anche l’assaggio del Brunello 2008 appena nato. Si perché il Brunello nasce a mezzanotte dell’ultimo dell’anno e Donatella Cinelli Colombini assaggerà la prima bottiglia insieme a voi. Sarete proprio i primi a berlo!
Tutto il programma delle vacanze di Capodanno è pieno di leccornie ed emozioni. Comincia sabato 29 con il tartufo bianco, poi domenica mattina piccola lezione di cucina per imparare i segreti dei ricciarelli, i deliziosi biscotti senesi del Natale. Alla sera tutti intorno alla spianatoia di legno per il rito della polenta tagliata col filo. Anche gli antichi contadini facevano così!
Lunedì, ultimo dell’anno all’insegna del Brunello, con la visita della cantina Casato Prime Donne a Montalcino e l’assaggio del prestigioso rosso.
Il primo dell’anno bruceremo nel falò i brutti ricordi e le cose spiacevoli dell’anno passato … via tutto in fumo e poi insieme allegramente visiteremo la Fattoria del Colle assaggiando qualche ottimo Doc Orcia.
Insomma una vacanza piena di suggestioni in un territorio pieno, pieno ma proprio pieno di piccole città d’arte: Montepulciano, Piena, San Quirico –Bagno Vignoni, Cortona, Monte San Savino,Asciano, Monte Oliveto Maggiore, San Giovanni d’Asso …..

Capodanno 2013 in campagna con grandi vini, amici e allegria

La Fattoria del Colle -agriturismo in Toscana- vi invita a festeggiare il Capodanno 2013 con giochi tradizionali, lezioni di cucina e degustazioni di Brunello 

Fattoria del Colle albero di Natale dell'agriturismo

Fattoria del Colle albero di Natale dell'agriturismo

Il capodanno alla Fattoria del Colle insieme ad amici e parenti divertendosi con giochi della tradizione contadina, lezioni di cucina, wine tasting, trekking e riti di buon auspicio delle campagne toscane. Ogni giorno un aperitivo con un tema diverso ed ogni cena dedicata ad un piatto locale. Il cenone di Capodanno con i sapori dell’ inverno trequandino rivisitati in chiave moderna, seguito da una festa nella cantina storica.

Inizieremo l’anno nuovo con un gran falò delle “cose vecchie”, perché il 2013 sia l’anno della rinascita da quelle ceneri. Un tuffo nella storia delle nostre due cantine, la Fattoria del Colle e il Casato Prime Donne, uniche in Italia con uno staff interamente al femminile, per assaggiare il Brunello di Montalcino DOCG e il Cenerentola Orcia DOC.

Ecco le nostre offerte dal 29 dicembre 2012 al 2 gennaio 2013:

Offerta per tre giorni e due notti – Euro 110.00 a persona ed include:

Pernottamento di due notti in camera doppia con bagno
La colazione a buffet
Un aperitivo a tema
Il falò delle cose vecchie del 1° gennaio e tutte le animazioni previste dal programma
La visita guidata della Fattoria con degustazione di 4 vini in abbinamento a prodotti locali

Pollo del dio Marte creato dallo Chef Antonio Corsano

Ricetta creata per Calici di stelle 2012 all’ Osteria della Fattoria del Colleagriturismo in Toscana– dove la cena era dedicata al sistema solare

Fattoria del Colle-Pollo-Marte

Fattoria del Colle-Pollo-Marte

La ricetta è piaciuta a tutti, anzi ha riscosso consensi entusiastici durante la serata delle stelle cadenti. E’ nuovo, è stato ideato da Antonio Corsano, ma ricorda la cucina rinascimentale toscana per l’accostamento di sapori salati e dolci, l’uso di spezie e soprattutto del dragoncello presente in molte pietanze antiche di Siena.

Ingredienti per 4 persone: 2 petti di pollo interi,¼ di cipolla rossa,1 bustina di zafferano,1 cucchiaio di uva sultanina bagnata nel vinsanto,1 cucchiaio di pinoli tostati, farina, olio extravergine di oliva, sale, misto di pepe bianco, nero e Giamaica, 2 bacche di ginepro, 4 piccoli crostoni di pane tostato Per la salsa di pomodoro: 4 pomodori maturi, foglie di dragoncello, un rametto di basilico, un cucchiaio di panna, una noce di burro, sale e pepe ed olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione della salsa di pomodoro: Lavare bene i pomodori togliendo poi la parte interna; metterli a bollire in un pentolino di acqua salata. Quando saranno pronti, lavorarli con il mixer ad immersione aggiungendo le foglie di dragoncello, il basilico, un filo di olio. Ridurre a salsa abbastanza fluida. Mettere la salsa in una casseruola e lasciar cuocere a fuoco lento aggiungendo la panna e il burro. La salsa sarà pronta quando assumerà la consistenza di una pastella morbida.

Boni i pinci della tu nonna!!!! Ecco come si fanno

Pinci, pici, lunghetti … chiamateli come volete ma sono buonissimi. La pasta senese fatta a mano che alla Fattoria del Colle  si mangia e si impara a fare

Patrizia insegna a fare i pinci

Patrizia insegna a fare i pinci

Ogni settimana le massaie della fattoria del Colle – agriturismo in Toscana– insegnano ai turisti come preparare i pinci. E’ un po’ lungo ma facile e tutti riescono ad imparare il movimento che trasforma la pasta fresca in una lunga cordicella ( pincio vuol dire spago, corda, funicella). Poi, per cena, l’ Osteria della fattoria del Colle serve un “pinci tasting”  cioè 3 assaggi di pasta con tre sughi diversi.  Spesso c’è il sugo di nana cioè di oca muta tipico della Valdichiana che fino alla fine del Settecento era una palude.

INGREDIENTI X 4 PERSONE PER FARE I PINCI A CASA

Per i pinci: 1 uovo, due cucchiai da minestra di olio extravergine di oliva, 800 g di farina, un manciato di farina di mais, sale Per il sugo di nana: una cipolla, una carota e una costola di sedano,  3 cucchiaiate di olio extravergine d’oliva, 400 g di carne d’anatra e  300g di macinato di bue, un bicchiere di vino rosso, 500 g di pomodori pelati,  bacche di ginepro, due foglie di alloro, un peperoncino  un ciuffo di prezzemolo, sale

Colazione continentale, all’inglese o alla toscana?

Le colazioni alla Fattoria del Colle sono indimenticabili: ciambelloni, crostate, torte di mele appena fatte … e poi frittate contadine e cacio con le pere

Fattoria-del-colle-Patrizia-pasticcera2

Fattoria-del-colle-Patrizia-pasticcera2

Sulle colazioni ci sono due scuole di pensiero: c’è chi sostiene che il turista è soddisfatto solo se trova  quello a cui è abituato cioè le uova strapazzare con pancetta, pane tostato  e simili. Poi ci sono specialisti di marketing turistico che affermano l’esatto opposto cioè che il turista cerca l’esperienza e la diversità per cui un breakfast di tipo “internazionale” in un agriturismo in Toscana lo delude.

Io propendo per la seconda opinione.

Tuttavia ritengo che nelle nostre  tradizioni ci sia ciò che serve per offrire una colazione capace di soddisfare chiunque. Infatti gli antichi contadini non facevano colazioni dolci bensì salate ed è proprio da questi sostanziosi spuntini di mezza mattina che dobbiamo partire per offrire <<The tuscan-international breakfast>> .

Ecco che la frittata contadina, il cacio pecorino fresco e secco con le pere, il salame e la finocchiata di maiale, il pinzimonio con l’olio extravergine della Fattoria del Colle e gli ortaggi sono un’ottima alternativa allo scrambled egg with bacon. Ovviamente ci vogliono anche yogurt, succhi di frutta, corn flakes … e altri alimenti che vanno acquistati e sono più o meno uguali in tutto il mondo ma il punto di forza della colazione, quello che sbaraglia ogni concorrenza, è Patrizia la pasticcera dell’ Osteria di Donatella nella Fattoria del Colle.

Persino una proposta di matrimonio per Calici di stelle

Cronaca di una serata con Brunello, Mozart, miti celtici, ricette inedite …. Calici di stelle alla Fattoria del  Colle agriturismo in Toscana

 

Calici-di-stelle2012-Fattoria-del-Colle

Calici-di-stelle2012-Fattoria-del-Colle

L’atmosfera era talmente romantica che tutti ne sono rimasti contagiati ed ecco che una coppia italo inglese residente  a Londra ha scelto proprio la notte delle stelle cadenti per promettersi amore eterno e lui ha regalato alla promessa sposa un anello di fidanzamento con  brillante.

Del resto l’ambiente era adatto a creare suggestioni con il bosco dei giochi antichi illuminato solo nelle chiome degli alberi e pervaso dalle melodie  dall’arpista irlandese Denis Hempson, le piscine con il Claire de lune di Clode Debussy  e nel centro benessere, dove il calore doveva richiamare quello del sole,  il brano Words of fire, deeds of blood, parole di fuoco gesti di sangue di Robbie Robertson

150 ospiti tutti entusiasti e fra loro lo scrittore e giornalista Luca Bianchini – quello che sentite ogni mattina a Radio2″Colazione da Tiffany” – e il mio amico Pino, un super manager che ha fatto della campagna toscana il suo buen retiro.

Magie di una notte di mezza estate alla fattoria del Colle

Qualche anticipazione sul programma di Calici di Stelle che stasera riempirà la Fattoria del Colle (agriturismo in Toscana) di suoni, sapori e leggende

2012calicidistelle

2012calicidistelle

Gli itinerari sono gratuiti e iniziano alle 19 – 21,30 – 22 – 22,30.

Partenza nel boschetto dove sentiremo l’arpa d’Irlanda e il racconto dei riti celtici di  Lughnasad con tanto di corone d’edera. L’assaggio di rosato Rosa di tetto 2011 e del formaggio pecorino introduce alle successive armonie.

Sotto il cielo stellato sentiremo i mugolii, i sussurri e i rombi prodotti dai campi magnetici delle stelle e ascoltati dai telescopi fino dal 1970. Poi arriva Claire de lune, di Debussy e il pianoforte ci trascina in un’atmosfera sognante.

Fermiamoci a guardare il cielo e cerchiamo di capire la storia di San Lorenzo  martire decapitato

Calici-di-stelle-2012-fattoria-del-Colle

Calici-di-stelle-2012-fattoria-del-Colle

nel 258 dC nella zona del Verano dove successivamente fu costruita la sua basilica. La leggenda di questo Santo parla  invece di un martirio su una graticola posta sui carboni ardenti  e di scintille che si sarebbero poi trasformate in stelle cadenti capaci di esaudire i desideri. In realtà la pioggia di stelle cadenti c’è davvero.  Tra il 17 e il 24 agosto, infatti, uno sciame di detriti lasciati dalla cometa Swift Tuttle, della costellazione di Perseo, entra nell’orbita terrestre e precipita.  La pioggia di stelle cadenti raggiunge una particolare concentrazione il 12 agosto ma la tradizione popolare ha fatto coincidere questo fenomeno astronomico con la festività di San Lorenzo Martire. E’ il momento giusto per un’altra magia notturna: quella di Cenerentola e della sua trasformazione in principessa. Una fiaba che rivive nel vino Cenerentola DOC Orcia 2007. Un vino sontuoso, potente e allo stesso tempo vellutato, un vino intrigante e persino misterioso per la presenza del vitigno Foglia Tonda che è raro e quasi sconosciuto.

Emozioni e non solo vacanza alla Fattoria del Colle

Happy wine con #Brunello e sigaro Toscano, lezione di cucina sui “pinci”, trekking nei vigneti…  relax, panorami e grandi esperienze alla #Fattoria del  #Colle

Bonella e Riccardo con Felix

Bonella e Riccardo con Felix

L’#agriturismo in Toscana di Donatella #Cinelli Colombini è decisamente un posto fuori del comune. Le camere e gli appartamenti sono arredati con mobili d’antiquariato, molti hanno il Wi-Fi, ma niente televisione.  Nel ristorante arrivano in tavola i piatti tipici di Trequanda un paese piccolo, piccolo e poco conosciuto ma con 40 ricette locali. Le 3 piscine hanno un panorama da spot pubblicitario, c’è il centro benessere, la scuola di cucina e un bosco magico con alberi a tema. Ma non basta, anzi la cosa che rende unico e coinvolgente il borgo cinquecentesco  del Colle è il programma di degustazioni, visite e esperienze che permettono ai turisti di entrare nella cultura toscana e di conoscere nuovi amici.

Sposarsi all’aperto? Perché no!

Per chi desidera un matrimonio romantico i panorami e la natura sono la cornice peretta. Alla Fattoria del Colleagriturismo in Toscana c’è il meglio

Wedding in Fattoria del Colle

Wedding in Fattoria del Colle

La location più richiesta è il belvedere, uno spazio a forma di ferro di cavallo circondato da un sedile e da un roseto. Tre pilastri sormontati da una pigna in terracotta delimitano l’ingresso e il centro della curva. Dietro l’altare il panorama è bellissimo e di fianco una fila di grandi cipressi assicurano l’ombra nei pomeriggi d’estate.

Poi ci sono i prati davanti al panorama della Val d’Orcia, il territorio iscritto nel patrimonio dell’Umanità Unesco per la bellezza del suo suolo agricolo. I punti migliori sono davanti a Villa Cenerentola e davanti a villa Archi. Molte coppie scelgono invece il prato fra le piscine che affaccia sul suggestivo e lunare territorio delle Crete senesi, uno dei paesaggi più amati da fotografi e registi pubblicitari.

L’albero della verità ha anche la bocca

 Alla Fattoria del Colle, agriturismo in Toscana affacciato sulla Val d’Orcia, c’è un Fantabosco  con alberi a tema e quello della verità ha anche la bocca

Bocca-della-vertà-Fattoria-del-Colle

Proprio davanti alla villa cinquecentesca della fattoria del Colle, c’è un sentiero che arriva a un bosco magico dove ci sono alberi molto particolari. L’albero dei suoni con campanelli che suonano tirando le corde, quello della paura con catene, sangue e zucca di Halloween, l’albero delle bugie col naso

Bocca della Verità-albero della vanità

rosso di pinocchio …. C’è poi l’albero della verità con un fiocco da neonato e una croce funebre a indicare le due sole cose accettate da tutti come vere: la nascita e la morte.

Da qualche giorno accanto a quest’ albero c’è la bocca della verità con un leone pronto a mangiare le dita di chi mente.

Volete provare?

Il Fantabosco è un luogo dove gioco e cultura si intrecciano e si ripropongono  anche con messaggi forti. Insomma un posto per bambini ma non solo. Infatti c’è l’albero dei baci con un sedile sotto il vischio e tanti anelli per metterci i lucchetti dell’amore. Si perché la Fattoria del Colle ospita anche dei matrimoni e dei banchetti nunziali.