Ignazio Anglani Tag

Terlano una cooperativa che imbottiglia l’eternità

143 produttori, 165 ettari di vigneto, 1.2milioni di bottiglie, la splendida realtà altoatesina di Terlano dal 1893 fa dell’eccellenza un marchio distintivo

Terlano

Terlano Vinitaly 2014

Visto per voi da Ignazio Anglani per Donatella Cinelli Colombini
Solo con tanta costanza e metodicità è possibile far esprimere i vini in modo così ampio e multi sfaccettato come avviene a Terlano.
Questa azienda ha uno straordinario archivio di 20.000 bottiglie dal 1955 ad oggi (più qualche bottiglia precedente fra cui una del 1893 anno di fondazione), bottiglie che dimostrano quanto la longevità di questi vini sia immensa. L’inizio di questo archivio si fa risalire al cantiniere Sebastian Stocker, che iniziò a nascondere le bottiglie per provare la loro longevità, ma a questo mitico personaggio si deve anche il così detto “metodo Stocker”, che consiste nel far invecchiare i vini un anno in legno e poi travasarli insieme alle fecce fini in contenitori d’acciaio dove rimangono da 10 a 30 anni prima di essere imbottigliati. Da questa sperimentazione nascono le “Rarità” un mondo affascinante. Durante l’ultimo Vinitaly ho assaggiato il 2002 a base Pinot Bianco straordinario per complessità ed ampiezza e soprattutto per la freschezza inaspettata per un vino di 12 anni.

Quando l’allergia si trasforma in blog, ecco a voi Monica

Il 40% degli italiani hanno allergie o intolleranze, un problema per chi è goloso ed ecco allora …. annichelita ma figa, storie di bellezze senza nichel

Monica Caradonna

Monica Caradonna

Visto per voi da Ignazio Anglani per Donatella Cinelli Colombini
Il problema delle allergie è sempre in aumento e ne hanno discusso a Roma 9 al 12 Aprile durante il 4° Congresso Nazionale IFIACI. I temi trattati sono stati tanti ma quello che deve far riflettere è l’aumento esponenziale delle allergie di ogni tipo, ma soprattutto, alimentari.  Sono ben 3.000.000 le persone affette da allergie e questo dato è raddoppiato in soli 10 anni.
Le intolleranze alimentari riguardano attualmente circa il 40% della popolazione, ma le allergie vere e proprie sono circa l’8% , ovviamente non tutte in forme gravi, ma alcune come la celiachia colpiscono l 1% della popolazione che significa ben 600.000 italiani.
Una allergia poco conosciuta, ma estremamente diffusa è la: Sindrome da Allergia Sistemica al Nichel. Questa allergia costringe a dover eliminare dalla propria alimentazione un numero enorme di cibi, già questo per una persona normale è un problema, se poi come la mia amica Monica Caradonna,  sei un amante del cibo, del vino e delle bollicine e per di più sei la Press Manager di una importante azienda vitivinicola come le Cantine Due Palme il problema può essere solo maggiore.

La cantina Antinori e la Cisk birra galante di Malta

Due storie che si intrecciano a Malta, quella della birra Cisk e la cantina Meridiana avamposto di Antinori nel Mediterraneo. Visto per voi da Ignazio Anglani

Meridiana Malta La facciata vista da dietro

Meridiana Malta La facciata vista da dietro

La birra Cisk ha letteralmente accompagnato il viaggio mio di Violante, Claudia e Mirco a Malta!
E’ la birra nazionale ed è ovunque… non esiste bar, ristornate, pub, bettola, lido, ambulante che non abbia la Cisk! La Cisk è riprodotta sulle cose più varie: gazebi, ombrelloni, tavolini, casse, lattine, bottiglie, vetrate, gioielli, quod … insomma ci si sente circondati dalla Cisk! E’ una birra semplice adatta al caldo, la gamma è declinata tutta sullo stile  Lager, nello stesso stabilimento vengono prodotte anche birre in altri stili come Stout o Ale.
La birreria è stata fondata nel 1928 da Giuseppe Scicluna, che fu anche il primo proprietario di una banca privata a Malta. Cisk è il suo soprannome e vuol dire “assegno”, ma indica anche una persona molto galante.
E’stata poi venduta ad una società controllata dalla famiglia Farrugia (attenti a questo particolare) che tutt’ora la possiede.

Racconto semiserio di una eccellente cenetta malto-pugliese

Le tradizioni della cucina pugliese  unite all’alta qualità del pesce di Malta e Ignazio ai fornelli per una cena di pesce che non dimenticheremo

Visto per voi da Violante Gardini Cinellicolombini Jr

cena pugliese-maltese

cena pugliese-maltese

I personaggi di questa storia sono il mio ragazzo Ignazio Anglani, Mirco e Claudia, gli amici toscani che hanno condiviso con noi il viaggio a Malta.

La maggior parte del merito della cena è di Ignazio. Nonostante ci sia la voce che “Ignazio non ama il pesce” devo dire che ha cucinato in modo superbo e non si è risparmiato dal mangiare i frutti del suo lavoro.

Ci sono molti aspetti simpatici i questa cenetta che vi devo raccontare, il primo è lo stupore di Ignazio e Mirco, per il prezzo del pesce a Malta!

Hanno comprato: 800gr di orate, 20 scampi, 20 gamberi, 2 tranci di tonno, 2 calamari molto grandi il tutto per 26 € ! Le aragoste costavano 16 € al kg, ma non le hanno comprate perché “non ce la siamo sentita di cucinare un animale vivo!”

Insomma se amate mangiare il pesce andate a Malta perché potrete levarvi la voglia senza vuotare il conto corrente.

Come Violante si è finalmente innamorata di Gozo

Violante alla festa di San Giuseppe a Qala

Violante alla festa di San Giuseppe a Qala

Dopo tante titubanze io,Violante Claudia e Mirco andiamo a Malta e a Gozo e scopriamo un posto che ci piace tantissimo. Visto per voi da Ignazio Anglani

Donatella Cinelli Colombini parla sempre in modo entusiasta di Malta, ma le precedenti esperienze di Violante erano state brutte …. nonostante questo noi partiamo con le migliori intenzioni!
Le buone intenzioni c’erano ma un’ora di ritardo del mio volo, i primi momenti di guida a sinistra, lo sbaglio della strada che ci porta in viuzze secondarie con massi sulla carreggiata, in fine perdere il traghetto da Malta a Gozo alle 2 di notte avrebbero potuto rovinare la nostra vacanza … ed invece no!!!

Gozo Claudia e Ignazio

Gozo Claudia e Ignazio alla festa di Qala

Al porto siamo arrivati tardi anche perché i cartelli segnalavano Gozo e non il porto di Cirkewwa che per noi era diventata Chiwawa infatti abbiamo intonato il motivetto per metà del tempo! L’attesa del traghetto invece si è trasformata nella scoperta di una bella caletta non lontana dal porto. Finalmente a Gozo ci siamo diretti verso Qala (deriva da cala ma si legge ala) nella bellissima casa della famiglia di Violante e subito a letto…erano le 4!
Buongiorno pigroni sono le 11.30!!!! Abbiamo dormito nonostante dalle 9.00 sono iniziati i fuochi d’artificio per la festa di San Giuseppe nel villaggio di Qala e Claudia si sia nascosta sotto il letto per la paura pensando ad una guerra.

Weekend di vino con Agivi in Sardegna

Vi portiamo con noi nello splendido viaggio in Sardegna organizzato dalla super Presidente Carlotta Pasqua e dalla grandissima ospite Francesca Argiolas

Agivi in Sardegna

Violante Gardini e soci Agivi in Sardegna

Visto per voi da Ignazio Anglani & Violante Gardini, la Cinelli Colombini Jr

Sveglia ore 3.30 e via in aereo in direzione Sardegna… puntualissimi alle 8.45 il gruppo AGIVI – Associazione Giovani Imprenditori Vinicoli Italiani – è pronto a iniziare la visita allo stabilimento Ichnusa. Stupisce sentire che i sardi abbiano un consumo di birra doppio rispetto alla media nazionale, come stupisce l’estrema efficienza del birrificio.

Ci spostiamo nelle cantine Argiolas dove Francesca, Antonio e Valentina ci accolgono con un pranzo favoloso e soprattutto con il mitico “porceddu” anzi no “maialeddu”, come dicono i sardi, accompagnato da un monumento della enologia italiana lo strepitoso Turriga! Ovviamente c’erano anche altri vini tra cui due della linea Is Solinas un vigneto sperimentale dove stanno recuperando ben 560 biotipi di uve sarde.

I grandi vini di Puglia nel cuore del Chianti Classico

11 grandi vini provenienti dal sud, dal caldo, dal mare… dalla mia Puglia per sorprendere e far innamorare i soci dell’Unione Européenne des Gourmets di Siena

vini pugliesi per l'Union Européenne des Gourmets

Visto per voi da Ignazio Anglani
Responsabile Consorzio Puglia Best Wine
La serata organizzata dal Console Alessandro Bonelli presso “Il Convito di Curina”, luogo incantevole affacciato sulle colline chiantigiane, dove Andrea De Agostini grande padrone di casa e sommelier ha messo in carta 120 etichette di Champagne di cui è un super esperto.
Ho selezionato 11 vini capaci di dare uno spaccato delle zone e dei vitigni della Puglia, certo ci sarebbe bisogno di molte altre degustazioni però è un buon inizio per conoscere una regione che conquista sempre più successi internazionali.
Prima della serata ho chiesto a Donatella Cinelli Colombini chi sono i soci Gourmets, << sono appassionati e non tecnici>> dice lei… e invece mi sono trovato davanti persone molto preparate, giusto per citarne qualcuno Sergio Zingarelli Presidente del Chianti Classico e proprietario di Rocca delle Macie, Emilia Nardi della azienda Silvio Nardi, Tommaso Bucci il responsabile Tecnico di Banfi, Corsino Corsini proprietario della azienda dolciaria Corsini a cui si deve l’IGP dei ricciarelli e del panforte ….. mamma mia meno male che non l’ho saputo prima!

Stelle, amore e fantasia Al Fornello da Ricci in Puglia

Sembra una fiaba ma è una storia d’amore vera di due giovani chef, lui delle Mauritius e lei pugliese, da cui nasce una nuova cucina stellata 

Antonella-Ricci-e-Vinod-Sookar_2

Antonella-Ricci-e-Vinod-Sookar_2

Visto per voi dalla nostra inviata Violante Gardini Cinellicolombini Jr

C’era una volta una coppia di genitori, Dora e Angelo Ricci, con un ristorante ben avviato a Ceglie Messapica in provincia di Brindisi. Hanno due figlie brave e belle: Antonella e Rossella. La prima ha un talento straordinario per la cucina, il padre la incoraggia e lei studia viaggia finchè arriva nell’Oceano Indiano per tenere un seminario sulla cucina pugliese. E’ qui che incontra lo chef Vinod Sookar ed è l’amore della sua vita. Per un certo periodo i due tengono i contatti via fax e internet, poi finalmente si sposano e l’amore si diffonde ovunque, anche nei fornelli, facendo nascere ricette multiculturali.
E così, dal loro amore in cucina, dalla bellezza del posto e dall’accoglienza gentile e professionale di Rossella è arrivata la stella Michelin.
Sono andata Al fornello da Ricci (Contrada Montevicoli sn Ceglie Messapica Tel. 0831 377104
ricciristor@libero.it) i primi giorni del 2013 con il mio ragazzo Ignazio Anglani. E’ un posto meraviglioso!